UNDER THE SKIN

Pubblicato: settembre 4, 2014 in Uncategorized
Tag:, ,

Locandina del film Under the Skin Fonte: Trovacinema.it

Regia: Jonathan Glazer

Con: Scarlett Johansson, Paul Branigan, Scott Dymond, Krystof Hàdek.

Genere: fantascientifico

 

 

VISTO DA MARVIN

Ci sono film indecifrabili, ci sono film che non sai come classificarli non solo per poterli collocare in una certa categoria da videoteca (cosa che a me disturba molto) ma proprio non sai come catalogarli a te stesso!!!!

Siamo di fronte ad un’esperienza visivamente inquietante e allo stesso tempo ipnotica pur avendo la cadenza di un film decisamente lento (quasi soporifero direi). Ma per tutto quello che succede e per tutta la durata del film non si riesce mai a staccare lo sguardo dallo schermo. Certo, forse uno dei motivi è l’abbondanza di scene totally-nude della bella Scarlett Johansson che dispiacere non fanno ma, battute a parte, si cerca continuamente di capire cosa il film voglia davvero raccontare e ci si ritrova spesso persi in attimi di sublime fotografia di strade notturne, boschi fiabeschi e lunghi campi onirici di immagini al limite dell’astratto. Tante sono le scene che possono essere tranquillamente accostate ad espressioni artistiche da quadro espressionista.

Un film perturbante e disturbante oserei dire: crea disagio psicologico e quasi fisico fino all’angoscia e alla paura. Non parlo di quella paura da spavento improvviso ma di quella lenta e subdola sensazione di inadeguatezza che parte dalle interiora per poi prendere pian piano il comando delle proprie sensazioni. L’obiettivo principale è toccare l’inconscio di chi lo guarda, se questo qualcuno è ricettivo, sia chiaro.

Il messaggio (anche se questo è uno di quei film in cui ognuno ci può vedere e recepire un messaggio piuttosto che un altro) non è sicuramente di facile e diretta comprensione e ci si trova costretti a dare massima attenzione a tutto ciò che si vede per cercare di captare e assimilare qualunque espressione visiva, anche impercettibile che il film propone di darci.

Infine, due sono gli esempi (sempre nell’ottica di riuscire a spiegarlo in maniera adeguata) che mi vengono in mente nel descrivere tutto ciò : “Alien” e “2001 – Odissea nello spazio”. Perché questo film di Jonathan Grazer ha in sé due particolari caratteristiche, cioè il riuscire ad essere tanto “freddo” e distaccato come il capolavoro di Kubrick quanto inquietante ed avvolgente come il film di Ridley Scott.

Davvero, ho finite le similitudini e i giri di parole e non so come altro spiegare questa pellicola, so benissimo di aver fatto un casino ma davvero non so come convincervi ad andarlo a vedere!!!!

 VISTO DA JOE

Chi è Scarlett Johansson? Un’adescatrice? Una donna annoiata? Una persona desiderosa di vivere sul filo del rasoio? Tutte queste risposte saranno soddisfatte attraverso la visione del film. E saranno tutt’altro che prevedibili. Ma ci sono un paio di dettagli considerevoli da mettere subito in evidenza. Prima di tutto il film MI E’ PIACIUTO. Ma poi non voglio sapere di lamentele nel caso in cui la mia affermazione mutasse sensibilmente le condizioni climatiche della nostra penisola. Mi nasce però un problema: risulta essere uno dei film più strani che abbia visto negli ultimi tempi, ma così strani che non saprei a quale tipo di pubblico poterlo consigliare. La pellicola è fortemente caratterizzata da una componente surreale, la cui misura è fuori dall’ordinario. Per poter gustare pienamente la storia è opportuno arrivare in sala senza preconcetti e senza aspettative: occorre fare tabula rasa di se stessi ed essere pronti ad accettare il ritmo del film: cadenzato, accattivante, a volte sinuoso, a volte ripetitivo.

Avrebbe avuto senso dare la stessa parte ad un’altra attrice? Non è facile rispondere. Sicuramente la fisicità di Johansson non passa inosservata nel succedersi delle scene. Ma questo non vuol dire che basterebbe essere belle per interpretare il ruolo principale. Bisogna essere anche Scarlett Johansson: la sua bellezza apollinea è a dir poco sconvolgente (anche se poi è stato sconvolgente, poche ore dopo il film, intercettare una foto della stessa attrice apparsa su facebook e vedere che era piuttosto devastata dalla cellulite).

Raccontare che succede rovinerebbe il gusto di questo strano, quanto simpaticamente assurdo prodotto. Risulterebbe inopportuno spiegare anche il perché di certi personaggi: in questo caso sarebbe utile far rispondere (e lavorare) la propria fantasia…

[Joe e Marvin sono uno di fronte all’altro]

M (accenna un sorriso): Cosa ne dici? Dopo la ‘rece’ di questo film potremo passare una stagione di post scritti con opinioni in equilibrio ed armonia?

JG (rivolto a un’ipotetico pubblico, come se fosse posseduto, alzando l’indice della mano destra): La risposta è dentro di te….(avvicinandosi alla sua faccia) ma è SBAGLIATA!!!*

 *Citazione da QUELO.

 

Fonte Youtube

Annunci
commenti
  1. 76sanfermo ha detto:

    Beh , dev’essere quanto meno notevole , se vi sbracciate tanto!
    Non so se la tematica mi attira( ma quale tematica?) ma siete cosi entusiasti che quasi, quasi….
    Grazie guapotes , di tutto!

  2. joe ha detto:

    ciao sefora!!!
    vedo il tuo like
    ci è arrivata per posta elettronica la notifica del tuo commento (così come il tuo testo)

    Ma io qui non vedo il commento!!! 😀 (bizze di wordpress, sicuramente!)

  3. joe ha detto:

    certo che ho un bel cercare…il commento della follower era su UN ALTRO film….

  4. Sefora ha detto:

    E’ un film particolare, l’ho visto volentieri anch’io che non amo particolarmente questo genere. I paesaggi sono fantastici: le scogliere, la foresta, la scena finale poi è particolarmente suggestiva. Le atmosfere contribuiscono a lasciare, alla fine del film, un’impressione strana, come se avessimo fatto, per poco più di cento minuti, un viaggio in un mondo diverso dal nostro.

  5. joe ha detto:

    ciaooooo….
    fa piacere vedertisulla mia stessa lunghezza d’onda 😀
    non so per te, ma per me è difficile trovare qualcuno a cui consigliarlo senza problemi…

    alla prox

    J.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...