IL FUOCO DELLA VENDETTA

Pubblicato: agosto 30, 2014 in Uncategorized
Tag:, ,

Locandina del film Il fuoco della vendetta Fonte: Trovacinema.it

Regia: Scott Cooper

Con: Christian Bale, Casey Affleck, Zoe Saldana, Sam Shepard, Forrest Whitaker, Woody Harrelson, Willem Dafoe

Genere: thriller

 

VISTO DA MARVIN

Ci sono storie a cui viene associato l’appellativo “tipicamente….” e quindi faticano a trovare un proprio pubblico e un un proprio successo in ogni posto e quindi non riescono a piacere ad ogni tipo di pubblico. Il seguito più comune a questo appellativo è “americano”: si dice che quel film è “tipicamente americano” perché magari parla di uno spaccato politico o sociologico troppo legato a quella cultura e quindi poco commerciale.

Un filone di questo tipo sono i film che raccontano di quella fetta di cultura americana rurale, di frontiera, fatta di uomini duri e loschi giri ed ambienti. Inoltre questi film anche negli Stati Uniti oltre ai favori della critica non ottengono molto a livello commerciale schiacciati dalle grandi produzioni.

Il regista Scott Cooper si è ormai specializzato in opere di questo tipo: è del 2009 il film “Crazy Heart” (bellissimo goiellino, troppo presto dimenticato) che ha dato un premio Oscar a Jeff Bridges nel ruolo di un cantante country in fase calante.

Anche in questo caso Cooper ci dice che per alcuni uomini il tempo non passa mai e in questa occasione abbiamo un cast ancora più ricco a ricordarcelo, davvero notevole il pieno di personaggi noti che hanno partecipato a questa pellicola ma, in definitiva, la risultante non cambia. Più che essere ben accolto dai vari festival in cui ha partecipato,ad una folta schiera di critiche positive il film non ha ottenuto molto.

Bisogna certo dire che la sceneggiatura è poco ambiziosa e si adagia sui soliti cliché: sappiamo già, più o meno, come andranno le cose, chi si metterà nei guai, chi farà cosa e in che modo senza vere e proprie sorprese.

Film di questo tipo sono caratterizzati da una fotografia molto particolare, volutamente sporca e grezza, da una colonna sonora fatta di arrangiamenti folk e rock vecchio stile e da una regia precisa e senza sbavature ma è tutto “tipico” e senza grandi sorprese.

A tener alto l’interesse nel film è il livello di recitazione di tutto il cast: è inutile elencarli tutti ma uno in particolare, secondo me, ha il diritto di ricevere una menzione particolare cioè il giovane Casey Affleck, davvero impressionante.

Il film risulta lento in alcuni passaggi ma per fortuna non lesina in brutalità e cattiveria in altri. In fin dei conti è una storia di formazione di uomini, alla vecchia maniera, cruda e precisa come dev’essere.

NOTA : non è vero che tutti i film di questo tipo non “attaccano” anche in Europa ma, a ben pensarci, alcuni film con certe caratteristiche vengono spinti di più e altri invece meno. Si sa che ci sono caratteristiche che rendono più commerciale un film rispetto ad un altro (il cast, la presenza di una vena romantica, ironia e un pochino di divertimento aggiunto….) e alcune di queste particolarità sono nascoste e sono presenti senza farsi davvero notare. Quel’è la differenza tra questo film e “The Fighter” di David O.Russell??? Forse la presenza, nel secondo, di un forte ruolo femminile (Amy Adams) e la quasi assenza nel film di Cooper? (tra tutti i personaggi e gli attori ho trovato quello interpretato da Zoe Saldana molto di secondo piano e non del tutto riuscito). Vado forse a costruire castelli in aria dove non ci sono???

 

VISTO DA JOE

Riprende la stagione, e si riprendono in mano le stesure delle recensioni. Si parte con un film che sulla carta non vuole scherzare. Due fratelli (Bale e Affleck) sono al centro della scena. Entrambi sono portavoce di un disagio che però nasce da motivazioni differenti. Ma mentre Bale è il bravo ragazzo che, nonostante tutte le avversità, ritiene doveroso ed assoluto tenersi in carreggiata, l’altro è la scheggia impazzita che si fa coinvolgere malamente in un gioco più grosso di lui, fino lasciarci la pelle.

La polizia, come al solito, ha le mani legate (ho sentito molte, se non troppe, volte questa frase) e Bale freme per una vendetta immediata, anche home-made o taylor-made che dir si voglia. Quindi il regista vorrebbe mettere di fronte il pubblico al solito caso di coscienza: giustizia “di stato” o giustizia “casalinga”?

Non spetta di certo a me dare una risposta, né autorevole né superficiale. La risposta è nel film: se dico che la risposta è TROPPO RISPOSTA faccio capire troppo?

Gli attori non sono certo pivelli. Bale è molto bravo e molto verosimile anche se certe pose sono ricercate. Mi è sicuramente piaciuto di più rispetto ai precedenti BATMAN e THE PRESTIGE. Affleck spicca bene nel ruolo di co-protagonista, con il suo progressivo tormento interiore e con la sua (utopistica?) voglia di riscattarsi. Harrelson, Shepard (ben tornato!), Whitaker danno un utile contributo.

E quindi? Quindi inizio la stagione con un NI’: non mi convince l’impronta moralistica, la struttura generale della pellicola, i tempi in cui matura la vendetta, il fatto che nella prima parte non si capisca in che direzione voglia andare la storia. Probabilmente sarà il mio schema mentale a non essere corretto. Così come non è cosa nuova affrontare la tematica giustizia-fai-da-te (cfr. Il film PRISONERS della scorsa stagione). Ci sarebbe voluto qualcosa di nuovo per sfondare lo schermo.

Due aspetti positivi vanno comunque sottolineati: la musica dei Pearl Jam, con la voce di Eddie Vedder sono un contrappunto molto interessante; in una parte del film (che ovviamente non posso dire) il regista spezza la storia creando un parallelo importante: certi uomini e certi animali, nel loro passaggio sulla terra, sono irrimediabilmente indifesi.

 

[Joe è seduto alla scrivania e sta compilando concitatamente una recensione; appena solleva la penna dal foglio, entra Marvin che si mette di fronte a lui]

M (spaventato): Stai attento con quella penna.. (la penna è fumante come un revolver che abbia appena sparato)..Potresti fare del male a qualcuno!

JG (rivolto a Marvin): Eh?… (guarda la penna; fa un piccolo balzo all’indietro per lo spavento; rilegge rapidamente il foglio; rivolto a Marvin, mesto)…Mi sa che è troppo tardi!

 

Fonte: Youtube

Annunci
commenti
  1. 76sanfermo ha detto:

    Vi si aspettava.

    Peccato che questo film non pare avervi entusiasmato…..
    …e chi sono io per contravvenire ai vostri pareri illuminati?
    Non vado a vederlo!

    Ciao, cari.

  2. joe ha detto:

    Che bello, sembra di tornare a scuola (???) quando il primo giorno rivedi i tuoi vecchi compagni di classe…

  3. Punto Dritto ha detto:

    Bentornati! Chissa’se riusciro’ad andare a vedere qualche qualche film? Questo mi ispira cosi cosí: la tematica non troppo, il cast abbastanza. Willem Dafoe come se l’é cavata?

  4. joe ha detto:

    W D se la cava con la sua solita forma e bravura. E’ l’impianto che per il mio gusto ‘scalchigna’ un po’…
    Ben tornata pure a te..speriamo che il web venga a raccolta per commentarci

    J.

  5. Marvin ha detto:

    Anche io mi aggiungo con i “bei tornati” !!!! Mi raccomando io e il caro joe gifeon vi vogliamo piu’ presenti in sala a vedere film e di conseguenza piu’ presenti qui a commentarli insieme a noi!!!! Buon ripresa a tutti!!!

  6. joe ha detto:

    mi accodo alla richiesta dell’esimio…ANDATE AL CINEMAAAAAAAA!!!

  7. Sefora ha detto:

    Caro amico Joe, ho trovato la nota di MarvinandJoeGideon ma già prima avevo pensato di venire qui, all’inizio di una nuova stagione, a salutare gli amici. Passata bene l’estate? Ho visto “22 Jump Street”, uno dei film consigliati, con la storia dei due imbranatissimi poliziotti, divertentissimo, adatto a ravvivare un alquanto noioso pomeriggio estivo.
    Ebbene, sono sulla linea di partenza, pronta a leggere le interessanti recensioni delle vostre due famose penne fumanti! Un caro saluto da Sefora

    • joe ha detto:

      SEFORAAAAAAAAAAAA!!!
      Mi fa piacerissimo che tu abbia seguito le indicazioni del post di fine agosto e che ne sia rimasta soddisfatta… Nel frattempo ho visto che sono già usciti in dvd molti dei film che abbiamo recensito la scorsa stagione…
      Ma perché parlo della scorsa stagione quando abbiamo iniziato questa???
      Alle prossime ‘rece’ e un saluto anche a nome dell’altro malandrino marvin

      J.

  8. Vale ha detto:

    Visto ieri sera in streaming.
    Film fiacchino se non per alcuni spunti di bravura degli attori (forse un po’ troppo sopra le righe per la loro recitazione decisamente marcata).
    Insomma, un pelo deludente.

  9. joe ha detto:

    ma c’è pure la vale!! Siamo al completo (ma la festa ha molta voglia di allargarsi…)
    fiacchino e deludente, sono aggettivi che mi trovano concorde, pienamente concorde…
    J

  10. Sefora ha detto:

    Bellissimo film, bello, bello, bello, non posso fare una critica perché non ho la preparazione, ma posso dire perche mi ha emozionato, ora è tardi ma domani sarò qui per dire perché mi è piaciuto, almeno cercherò. Saluti alle due penne fumanti.

  11. joe ha detto:

    certo che storditi come me ne fanno pochi…ero convinto che il tuo commento dosse già ad under the skin e mi stavo disperando (c’è pure un mio commento che ipotizza bizze di WORDPRESS!!! Son troppo scarso!!! 😀

  12. SeforaSefora ha detto:

    Allora, eccomi qua, sempre presente. Quando ho inviato il commento ieri, non avevo ancora visto le ultimissime scene del film “Out of the furnace”e sono rimasta colpita dal momento finale in cui il protagonista uccide l’assassino del fratello nonostante che il capo della polizia lo supplichi di non farlo. Si giustifica così il titolo dove si parla appunto di vendetta: è un tema terribile quello della vendetta, ricordo il film “Mystic river” che ci ha fatto tanto riflettere anni fa. Ma non è di questo che voglio parlare, né devo fare una critica del film perché, come ho già detto, non ho la preparazione giusta e poi lo fate già voi, egregiamente.
    Quello di cui voglio parlare sono i sentimenti e le emozioni che ha suscitato in me questo film, soprattutto l’amore di Bale per il fratello, un affetto che si esprime silenziosamente ma costantemente sin da quando, piccoli, hanno perso la madre. Prima ripaga i suoi debiti di gioco ma non vuole che Affleck lo sappia. Sempre forte ma misurato, pacato e controllato nel modo di parlare e di agire, ma, quando trova le bende insanguinate nella spazzatura, capisce che il fratello partecipa alle lotte a mani nude, clandestine. Terribile la scena in cui perde il controllo e si scaglia contro l’apparecchio telefonico.
    Non riesce a salvare il fratello nonostante questa dedizione totale e continua. E alla fine ci appare freddo e determinato quando decide di agire in quel modo. Non posso giustificarlo per quello che fa, non lo giustifico, assolutamente, non lo giustificherei mai, ma mi ha colpito il suo modo di esprimere il dolore, e riesco a capire la sua rabbia. Questo è tutto quello che volevo dire. Invio un caro saluto alle Penne fumanti.

    • joe ha detto:

      piovono spoilers da nord-ovest…

      L’affetto tra i due fratelli è ben rappresentato, così come altri sentimenti sono molto verosimili ma…sembrano complessivamente preconfezionati.
      In quella scena finale (la prox volta, Sef, non parlare COSI’ DETTAGLIATAMENTE della conclusione, eh? 🙂 ) non so dirti perché ma avevo capito che sarebbe successo quello che poi è successo. Ma ho visto finali simili in altri film americani, per cui, terminando così la pellicola, il regista (SECONDO ME) ha rovinato quanto aveva fatto di buono nelle parti precedenti.

  13. Sefora ha detto:

    Mi sono informata sul significato del termine “spoiler” e chiedo scusa per aver infranto una regola, che non conoscevo. A mia parziale discolpa devo dire che non pensavo, non penso che si guardi un film solo per conoscere il finale. E comunque è stata la piena dei sentimenti (perché il film mi era piaciuto) a spingermi a parlare troppo, ma starò certamente più attenta la prossima volta. Un saluto alle Penne fumanti, Sef

    • joe ha detto:

      grande Sef! Alle volte sono anch’io “sanguigno” come te: se una cosa mi piace mi infervoro parecchio

      un grosso abbraccio
      da parte mia e di marvin

      j.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...