SOLO GLI AMANTI SOPRAVVIVONO

Pubblicato: maggio 24, 2014 in Uncategorized
Tag:, , ,

Locandina del film Solo gli amanti sopravvivonoFonte: trovacinema.it

Regia: Jim Jarmusch

Con: Tilda Swinton, Tom Hiddleston, John Hurt, Mia Wasikowska, Anton Yelchin.

Genere: drammatico.

VISTO DA MARVIN

Ormai sembra quasi d’obbligo: ogni regista deve cimentarsi con un film sui supereroi oppure col genere “vampiri & simili”. E’ una moda che non accenna ad arrestarsi.

Eccomi qui a parlare di un film vampiresco del grande autore Jim Jarmusch, lo stesso di “Dead Man”, “Coffee & Cigarettes” o di “Ghost Dog” (tra i miei preferiti in assoluto). Ma in questo caso non si tratta di un regista che dirige un film per moda o per curriculum, bensì un regista che dà una sua visione personale all’argomento: direi che cosi suona meglio perché questo regista merita un’accostamento di questo tipo.

Il film presenta una cadenza lenta e dilatata nei tempi ma, nonostante ciò, c’è qualcosa di magnetico durante la visione delle immagini che si susseguono durante i 123 minuti della pellicola. In fin dei conti non succede nulla di particolare (un musicista underground si ricongiunge con la sua amante e insieme cercano di sopravvivere ai tempi che cambiano). Si credeva che sul mondo vampiresco si fosse detto ormai tutto, che ci si era avvicinati in ogni modo possibile e immaginabile. Invece ecco qui una nuova visione, una diversa chiave di lettura di questo affascinante mondo fantasioso.

Bisognava azzeccare gli attori giusti, visto il materiale di partenza e la decisione del taglio stilistico scelto. Tom Hiddleston, venuto alla ribalta per il suo ruolo di Loki nella saga Marvel “Thor”, ha già dimostrato di essere attore vero e di appartenere a pellicole di più alta fattura rispetto a quelle action modaiole. Qui dà ulteriore conferma della sua bravura e spero continui in scelte di questo tipo. Tilda Swinton è un’attrice già affermata e conosciuta per la sua immensa bravura, solita a sottrarsi alla ribalta, anche in questo film ha dato conferma di lei. Entrambi i protagonisti hanno creato due personaggi squisitamente lascivi, evanescenti ma divertentissimi in un senso classico come non se ne vedono da tanto tempo. Piccoli ruoli per due bravi e giovani Anton Yelchin e Mia Wasikowska. Essendo un film impostato sull’importanza delle interpretazioni trovo giusto nominarli e complimentarmi con tutti.

Altra nota positiva del film è l’essere riuscito a mettere un scena il romanticismo e il decadentismo quasi in maniera palpabile e fisica: mai avevo provato sensazioni di questo tipo durante la visione di un film.

NOTA : sempre sullo stesso genere ma con alcune differenze stilistiche è il film “Byzantium” di Neil Jordan. La cosa che accosta le due pellicole, oltre ad essere opere di due grandi autori, è la triste consapevolezza che non riceveranno l’attenzione che meritano (il film di Jordan non verrà neanche distribuito al cinema , destinato solo a una distribuzione home video).

Che spreco, che tristezza!!!!

 

VISTO DA JOE

Uno schiaffo morale al cinema del ventunesimo secolo. Uno schiaffo morale a chi fa dell’effetto speciale fine a se stesso il proprio credo. Un altro schiaffo a tutti i film maker che si piccano di farecinema quando invece mettono insieme storiucole che stanno insieme per sbaglio.

Non ricordo quale fosse l’ultimo film di Jarmusch prima di questo ma sicuramente, di fronte a questi Amanti, si è di fronte a qualcuno che rispetta quest’arte e ha voglia di farla. Con passione, aggiungo.

E tu, lettore/spettatore, se sarò abbastanza bravo con le mie parole a schiodarti dalla poltrona per andare a vedere questo film voglio che tu prenda nota di questi consigli:

  • Lasciati andare, fatti coinvolgere.
  • Non razionalizzare, non cercare di capire ma A C C E T T A la storia.
  • Fatti accompagnare dai suoni, dai luoghi, dalle situazioni
  • Fatti governare dalla fantasia.

La trama è composita: filoni paralleli si compongono in punti diversi del mondo (Tangeri e Detroit) per ricongiungersi magicamente. I due amanti fidanzati (attenti ai loro nomi) al centro della storia sono sopravvissuti al tempo per il fatto di essersi trasformati in vampiri (NOOO! Lettoree!! Calmatiii!! Non ci sono richiami a TWILIGHT! Rilàssati e continua a leggere…). Adeguandosi alle situazioni ed ai contesti continuano il loro percorso di vita tra alti e bassi.

Basta. Ho già detto troppo. Temo l’anatema dell’esimio Marvin e sulla vicenda mi fermo qui. Dico solo che il regista coniuga, poesia, elementi comici, surreali e pure grotteschi.

Partendo dagli attori comprimari, ecco John Hurt che con la sua parte (un certo William…) si riscatta dalla figura meschina fatta con SNOWPIERCER (cfr recensione su questo sito). Mia Wasikowska (attrice emergente in giro con un film piuttosto inutile, TRACKS), facendo la scontrosa e la senza-regole, riesce bene nella parte della sorella minore della protagonista.

Tom Hiddleston, a metà tra Jared Leto e Manuel Agnelli degli Afterhour, incarna bene il ruolo del protagonista maledetto, preso dalla sua musica e caratterizzato da atteggiamenti un po’ dandy. Apparentemente il suo personaggio potrebbe sembrare stereotipato, ma se fosse anche così la sua presenza non stona affatto nell’economia della vicenda.

Lascio per ultima Tilda Swinton. In questa stagione è la terza volta che la vedo. Non è un’artista qualunque: non ti lascia mai indifferente anche se l’impianto che le sta intorno è di pessima qualità (cfr. SNOWPIERCER) o non completamente riuscito (cfr. GRAND HOTEL BUDAPEST). Qui invece trova pane per i suoi denti, trova la sua precisa ed esatta dimensione cosmica: lei è PRECISA per film come questi. Nell’immaginario collettivo, l’aggettivo “bello” di primo acchito non viene accostato a lei. Invece la parte che le è stata affidata la fa essere  B E L L A  a tutti gli effetti e persino affascinante. Il ruolo è troppo suo, a metà tra il visionario ed il romantico. E anche quando non parla, attraverso il suo sguardo e attraverso il suo essere, costruisce dialoghi con le cose, con gli ambienti e pure con gli spettatori. Copioni come questi esaltano il suo bell’aspetto diafano e pure la sua indubitabile bravura.

Grazie Jim, per essere ritornato un’altra volta.

 

[Marvin arriva in scena e poco dopo è assalito alle spalle da Joe, che si gira spaventato]

JG (con voce troppo caricat): Sonoilcontedddrrrraaaculaaaaa!!

M (riprende subito il controllo, piuttosto serio): Dov’è il mantello? Dove sono i denti??!!

JG (Imbarazzato): Uhh! Quanti stereotipi…Era un’imitazione da “Tre uomini e una gamba”..

M (ride sarcasticamente): Hai una cadenza così lombarda che non gli assomigli per niente… Anzi, forse forse gli somigli nel bianco degli occhi…

JG (con una smorfia): Uhhh… Come sei sofistico!

 

Fonte: youtube

Annunci
commenti
  1. Pamela ha detto:

    Solo gli amanti sopravvivono l’ho visto per caso in un cinema quasi deserto in un primo pomeriggio caldo.. . Decadente, lento e magnifico… lei eterea eppure piena… un film che è stato una sorpresa

  2. joe ha detto:

    lei immensa…
    Grazie Pam!
    J.

  3. Punto dritto ha detto:

    Speriamo esca presto anche qui. Jarmusch é sempre una garanzia… e voi anche: belle recensioni, grazie ragazzi! 😉

  4. joe ha detto:

    io lo rivedrei anche tra 5 minuti…
    J.

  5. 76sanfermo ha detto:

    La recensione e’ entusiasmante e aiuta chi e’ contrario alle imprese vampiresche di ogni tipo a riflettere …..C’è vampiro e vampiro, diamine!
    Jarmush e’ una garanzia, e poi nel trailer c’è la parola “capolavoro”……
    Mi sa che vado a vedere il film.
    Grazie Marvin e Joe , dai , scrivete ancora presto!

  6. joe ha detto:

    ciao 76… esagero: capolavoro potrebbe essere termine R I D U T T I V O….

  7. marvin ha detto:

    Punto Dritto…ti do un’informazione (e anche a tutti gli altri)….IN TEORIA (ripeto IN TEORIA!!!!) il film è uscito in Italia, la settimana scorsa!!!!!
    Ma secondo te in quante sale???? Molto poche direi!!!!!!
    Ennesimo film distribuito in maniera vergognosa!!!!!

  8. joe ha detto:

    a me è già capitato di sentire gente che non solo lo ha visto, ma lo ha pure apprezzato…Speriamo nel passaparola!

  9. Sefora ha detto:

    Oddio! Un vampiro non vorrei mai incontrarlo ma ricordo “Intervista col vampiro”, un film che ho visto qualche anno fa e che mi ha lasciato un’impressione fortissima e un senso di profonda malinconia per quel destino strano e terribile dei personaggi. E dunque, sono curiosa di vedere anche questo film. Geniale l’idea che avete avuto di un blog come fotografia verbale di un film. Sefora

  10. joe ha detto:

    Grazie Sefora!!
    I complimenti non possono che piacerci!!! Effettivamente le recensioni potrebbero essere intese come fotografie fatte di parole (sarebbe bello una volta cimentarsi con un CALLIGRAMMA!!)

    Davvero, vai a vedere il film perché è un piccolo gioiellino!

    Dopo il tuo precedente commento ho provato a restituirti la visita sulla tua piattaforma ma.. non c’era niente. Peccatuz

    J.

  11. Sefora ha detto:

    Sì, è vero, non c’è niente, ma amo leggere e scoprire cose nuove che mi piacciono, come appunto questo luogo, una specie di salottino dove si parla di qualcosa, dove ci sono dei contenuti, commenti seri e nello stesso tempo divertenti su film, è bello e stimolante.
    Quanto ai calligrammi, in tempi lontani, ci ho provato anch’io, dopo aver letto Apollinaire (poverino! morì per una ferita riportata alla testa durante la Prima Guerra Mondiale). Mi pare di aver visto qualche calligramma anche in tempi abbastanza recenti, sul web,una scoperta che mi sorprese molto.
    Bello, mi piacerebbe provare a farne qualcuno o trovarne qualcuno carino da osservare.
    Spero anche di avere un poco di tempo libero per vedere “Solo gli amanti sopravvivono”. Ciao, Sefora

  12. joe ha detto:

    non lasciartelo scappare: e poi dopo che lo hai visto passa qui a dire la tua. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...